Adidas Supernova Glide 4: recensione

Nelle scorse settimane abbiamo testato a fondo le Adidas Supernova Glide 4, una delle ultime creazioni della casa di abbigliamento sportivo multinazionale.

La prima impressione sulle calzature – appena aperto il package – è estermamente professionale. Abbiamo provato il numero 43 e la scarpa si presenta davvero innovativa, leggera e senza sbavature nella linea, direi sobria, ma molto curata nei dettagli.

I materiali sono ricercati, conferiscono alla calzatura un’aspetto più compatto della versione precedente, e sicuramente più leggero.

Tra le novità più interessanti troviamo certamente dal un lato la tecnologia Zonemotion con gomma intersuola, che garantisce un ottimo grip in fase di spinta e un controllo totale su tutti i tipi di superficie in varie condizioni atmosferiche, e dall’altro la piena compatibilità con miCoach SPEED CELL™, ideale per il controllo dei propri allenamenti e la valutazione delle performance.

Le abbiamo provate su percorsi misti, il primo più breve con un dislivello di media intensità e variazioni significative, mantenendo un passo costante che qualsiasi runner di livello base dovrebbe riuscire agevolmente a raggiungere.

Il secondo tipo di allenamento è stato invece effettuato su un percorso collinare di lunghezza maggiore, tenendo un passo leggermente superiore al precedente.

Una delle prime caratteristiche da notare è sicuramente che le calzature si adattano molto rapidamente alla forma del piede e alla falcata. Nel primo caso non le abbiamo neanche indossate qualche giorno prima dell’allenamento (come normalmente è consigliato fare). Merito questo di ulteriori miglioramenti apportati da Adidas alla tecnologia GEOFIT™+, che adotta FitFoam™ per adattarsi alla forma del piede, in modo da minimizzare le irritazioni e garantire il massimo livello di comfort.

La tomaia è estremamente traspirante, ma al contempo costruita per essere utilizzata in qualsiasi condizione climatica.

Il livello di ammortizzazione è pari ad un A3, ma la reattività è certamente significativa, soprattutto nelle uscite dove si desidera spingere ad un buon ritmo di corsa.

Sul piano la calzatura risponde bene, anche dopo molti kilometri, facilitando la rullata e la spinta in ogni condizione di terreno. Sulle pendenze più elevate in salita la sua leggerezza unita alla reattività consente di dosare al meglio lo sforzo, mentre in discesa, o nelle variazioni di traiettoria più significative, la tecnologia Torsion System garantisce stabilità e preserva la parte centrale del piede da sollecitazioni indesiderate.

In discesa, in particolare, la tecnologia Adidas FORMOTION™ risulta ulteriormente migliorata rispetto alle passate edizioni, consentendo di attenuare gli impatti e le sollecitazioni sulle articolazioni e sulla schiena.

In conclusione, si tratta di un’ottima calzatura, adatta a qualsiasi tipo di runner, dal più esigente che macina kilometri per le Maratone, a quello che vuole semplicemente una scarpa per allenamenti occasionali, ma ricchi di soddisfazioni, e soprattutto che abbini massimo comfort con minimi impatti sulle articolazioni, mantenendo una falcata ottimale.

Tagged with: ,
Posted in Atletica, Podismo
October 2012
M T W T F S S
« Sep   Nov »
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031