15.01.09 CRISTINA CASTAGNA: UN DESIDERIO DA ESPRIMERE IN VETTA

ALPINISMO: un incontro a Bolzano con Cristina Castagna, la giovane alpinista che ha collezionato cinque ottomila


Il 9 gennaio a Bolzano è di scena la montagna. A raccontarla una grande, seppur giovane, alpinista: Cristina Castagna. La storia alpinistica dell’atleta vicentina è piuttosto recente perché inizia a compiere ascese di una certa rilevanza nel 2003, quando conquista l’Aconcagua, la cima più alta del sud America, a 6.962 metri. Nello stesso anno arriva per lei una straordinaria opportunità: l’Everest, che salirà fino a quota 7.800 metri. Sarà una resa che non lascerà amarezza, bensì scatena in lei la voglia di Himalaya.


E così nel 2004 raggiunge dal Tibet la cima centrale (8.013 metri) dello Shisha Pangma, e, all’età di 27 anni, può fregiarsi di essere la più giovane donna italiana ad aver conquistato un 8.000! L’anno successivo mette il piede sulla vetta del Gasherbrum II (8.035 metri) e nel 2006, in un’altra spedizione himalaiana, arriva a quota 8.120 sul Lhotse, dove a causa del freddo e di un principio di congelamento, è costretta a rinunciare. Nel 2007 torna su una vetta himalaiana con la salita agli 8.167 metri del Dhaulagiri. Nel 2008 l’atleta vicentina entra a far parte della scuderia SALEWA e,


forte di questa nuova collaborazione, porta a termine la sua più esaltante conquista: la scalata del Makalu (8.463 metri), la quinta montagna più alta del mondo.
La serata di Bolzano aperta a tutti gli appassionati della montagna avrà per tema tutte queste imprese. Nonostante gli enormi successi Cristina resta una ragazza con i piedi per terra. Quando è a casa, tra una spedizione e l’altra, continua infatti a lavorare come infermiera al pronto soccorso di Vicenza. È soprannominata El Grio, un nomignolo che le ha dato il padre perchè fin da piccola non riusciva a stare ferma: “Ho sempre saltato come un grillo!” dice Cristina quando parla del suo nickname. Nata il 23 dicembre del 1977 ha sempre avuto passione per le montagne a nord di Vicenza, vette dalle mille sfumature, dove lei stessa sottolinea “si può camminare, correre, arrampicare e sciare d’inverno, dove ci si può anche arrampicare su qualche cascata di ghiaccio se la stagione è abbastanza fredda, insomma si può fare di tutto”. Da qui Cristina Castagna è partita per grandi ascese in sud America e in Himalaya che illustrerà passo passo in una serata da non perdere.
L’incontro è organizzato dalla sezione del CAI di Bolzano e si svolge presso L’Auditorium Roen della città a partire dalle ore 21.

October 2017
M T W T F S S
« Jan    
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031